Costi di spedizione | CLICCA QUI

X

Zucchina genovese

Peso: 500 g.

Categoria:

La zucchina è una specie della famiglia delle Cucurbitaceae i cui frutti sono utilizzati immaturi. La pianta che produce le zucchine è originaria dell’America centro-meridionale e appartiene alla stessa famiglia dei meloni, dei cetrioli e delle zucche gialle. È cilindrica allungata, ha polpa bianca, soda e ricca di semini a buccia verde più o meno scura, striata o punteggiata. Contiene molta vitamina A, C, E, carotenoidi e acido folico. E’ molto utile per astenie, infiammazioni urinarie, insufficienze renali, dispepsie, enteriti, dissenteria, stipsi, affezioni cardiache e diabete.  La vitamina A contenuta nelle zucchine inoltre giova alla pelle, ne favorisce l’abbronzatura e ne combatte l’invecchiamento. Le zucchine hanno un’azione lassativa, antinfiammatoria, diuretica e disintossicante. Le zucchine forniscono poche calorie e inoltre hanno uno scarto limitato se sono giovani e piccole. Sono costituite da oltre il 90% di acqua, per questo in cottura si riducono molto di volume. Il loro sapore è abbastanza neutro e delicato. Tra queste zucchine troviamo la zucchina genovese, meno conosciuta di quella fiorentina, dall’aspetto slanciato (lunga al massimo 20/25 cm), tubolare e sottile (all’incirca il diametro di un grosso sigaro) con estremità leggermente rigonfie. La buccia tesa, la polpa di colore giallo pallido, tenera, compatta, per nulla acquosa ed il sapore delicato, distintivo.

In Cucina: le zucchine si sposano bene sia con piatti di terra che di mare. Sono ottime consumate crude e ideali per essere cucinate come contorni leggeri d’accompagnamento a carne, pesce, uova e formaggio. Possono essere lessate, cotte al vapore, grigliate (a fette), ripiene, impastellate e fritte insieme ai loro fiori, come ripieno di torte salate. Nei primi piatti le si utilizza per minestroni, pasta e risotti. Le si trova anche sulla pizza, o nel ripieno delle frittate. Il piatto tipico del Salento della zucchina genovese è lessa abbinata alla patata anch’essa lessa, con una spolverata di origano e olio extravergine di oliva.

Curiosità: fin dall’antichità venivano consumate per favorire il sonno, rilassare la mente, e rinvigorire.

Origine: San Donato di Lecce, San Cesario di Lecce, Castrì di Lecce, Lequile, San Pietro in Lama, Lecce, Puglia, Italia.
Categoria: I
Calibro: misto
Peso: 500 g

 
Categoria Verdure e Ortaggi
Nome Scientifico Cucurbita pepo

 

Ripartizione percentuale dell'energia

 

Composizione percentuale
Proteine 46%
Lipidi 8%
Carboidrati 46%
Alcol 0%

 

COMPOSIZIONE CHIMICA E VALORE ENERGETICO PER 100g DI PARTE EDIBILE

 

Composizione chimica valore per 100 g
Parte edibile (%): 86
Acqua (g): 92
Proteine (g): 1.3
Lipidi(g): 0.1
Colesterolo (mg): 0
Carboidrati disponibili (g): 1.4
Amido (g): 0.1
Zuccheri solubili (g): 1.3
Fibra totale (g): 1.2
Alcol (g): 0
Energia (kcal): 11
Energia (kJ): 47
Magnesio (mg): 17
Zinco (mg): 1.14
Rame (mg): 0.14
Selenio (µg): 1