Costi di spedizione | CLICCA QUI

X

Sorbo domestico

Peso: 250 g.

Categoria:

Il Sorbo appartiene alle Pomacee ed è stato quasi dimenticato, a torto, perché, invece è un bell’albero da frutto e da ornamento. E’ un vero concentrato di virtù. I frutti sono pomi di circa 5 cm di diametro riuniti in gruppi di 4-10 con una buccia gialla o verdastra con sfumature rosa o rossastre. La loro polpa verdastra diventa bruna a piena maturazione, in pieno autunno. Ogni piccolo pomo contiene dei semi bruni e angolosi generalmente in numero di 5 o 6. Questi frutti sono ricchi di vitamina C, di acido malico, citrico e sorbico, possiedono la pectina e contengono anche due zuccheri: il saccarosio e il sorbitolo. Quest’ultimo zucchero, può essere trasformato dall’organismo senza l’intervento dell’insulina, rende le sorbe particolarmente adatte all’alimentazione dei diabetici. Sono frutti diuretici, astringenti, antinfiammatori, tonificanti e rinfrescanti. Mentre, i frutti immaturi contengono tannini sostanze astringenti che aiutano in caso di disturbi intestinali. Dopo la maturazione, i tannini si trasformano in zuccheri dolci donando al frutto maturo il caratteristico sapore dolce. Il sorbo viene utilizzato anche in erboristeria, sotto forma di tintura o olio essenziale: se ne sfruttano le proprietà protettive delle vene, nei casi di problemi di circolazione di ogni tipo, quali vene varicose o emorroidi. In fitoterapia è usato per la preparazione di sciroppi per la tosse.

In Cucina: con le sorbe mature si preparano dolci, crostate, marmellate, sorbetti e liquori.

Curiosità: i frutti del sorbo sono commestibili anche freschi, ma risultano essere molto aspri, astringenti e duri: per poter essere mangiati è necessario che siano maturati molto fino a divenire morbidi. Lasciati maturare in locali freddi e asciutti, sulla paglia, da questa antica abitudine, nasce il detto popolare “col tempo e con la paglia maturano le sorbe”.

Origine:  Frigole, Lecce, Puglia, Italia

Categoria: I

Calibro: misto

Peso: 250 g